WWF logo

 

clima190

 

clima190

 

1.190

 

WWF EDUCAZIONE AMBIENTALE EVENTI E MANIFESTAZIONI ESCURSIONI

Le ultime notizie a portata di CLICK

 

 Conoscere l'ambiente in cui viviamo  Glie eventi più importanti a cui partecipare  Le nostre escursioni alla scoperta del territorio

La Sicilia - 11 agosto 2009

RIPOSTO: L’IDEA AL CENTRO DI UNA CONFERENZA

Un parco in sintonia con riserva e Timpa

 

Un parco sub-urbano in sintonia con la riserva del  Fiumefreddo a nord e con l’area protetta della Timpa di Acireale a sud, che consenta di ampliare l’offerta per un turismo ambientale - naturalistico. Un progetto naturalistico - portato avanti dal Comitato cittadino «Salviamo Contrada Gancia» - che è stato al centro di una conferenza (coordinata dal dott. Salvatore Santoro) - che ha registrato gli interventi del prof. Salvatore Arcidiacono, già docente di Scienze nei licei, del docente universitario Giuseppe Amata e di Francesco Alaimo, vicepresidente del Wwf Sicilia.

Il parco dovrebbe sorgere, nel terreno di proprietà comunale (che si estende per 103 mila mq) di contrada Gancia. Durante l’incontro, è stato sottolineato che la realizzazione di un parco sub-urbano attrezzato - che coinvolgerebbe una pluralità di soggetti (Comune, scuole, cooperative giovanili, associazioni ambientaliste e culturali, esperti e volontari) - ha «l’obiettivo di tutelare, conservare, valorizzare e trasmettere alle generazioni future i valori del proprio territorio in maniera dinamica, considerandone tutti gli aspetti culturali del luogo». Secondo il progetto presentato, nell’area di contrada Gancia (che si trova tra Carruba ed Archi) - dopo un intervento di rinaturalizzazione ad opera della Azienda regionale Foreste Demaniali - verrebbero messe a dimora piante tipiche della macchia mediterranea e realizzati dei sentieri per trekking ed escursionismo, mountan-bike, percorsi con punti di osservazione paesaggistica ed attrezzata per ospitare dei campi scout. Un parco a costo zero per il Comune - è stato evidenziato durante la conferenza pubblica da più parti - che risponderebbe alla richiesta di mete turistiche qualificate dal punto di vista ambientale - naturalistico e che si adatta alla destinazione dell’area prevista dal nuovo piano regolatore generale, ovvero "insediamento produttivo a carattere turistico". I rappresentanti del Comitato «Salviamo Contrada Gancia» hanno sintetizzato in tre punti chiave la validità del progetto: realizzazione a costo zero per l’amministrazione comunale di tale parco;
successiva gestione del parco senza alcun onere per il Comune; il mantenimento da parte del Comune della proprietà del terreno. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Carmelo Spitaleri, è invece orientata a vendere il terreno di contrada Gancia, per ricavarne circa 12 milioni di euro, che come più volte affermato dal primo cittadino dovrebbero essere utilizzati «in un programma di investimenti che avrà ricadute sicuramente positive per Riposto».

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter! E' gratuita.
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle nostre escursioni e sui nostri eventi.

Prossimi Appuntamenti

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31