Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitici necessari al funzionamento del sito ed al miglioramento dell’esperienza di navigazione dell’utente. Continuando la navigazione sul Sito l’Utente avrà acconsentito all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per modificare la tua scelta seleziona il link di riferimento...

 

WWF logo

 

clima190

 

clima190

 

1.190

 

WWF EDUCAZIONE AMBIENTALE EVENTI E MANIFESTAZIONI ESCURSIONI

Le ultime notizie a portata di CLICK

 

 Conoscere l'ambiente in cui viviamo  Glie eventi più importanti a cui partecipare  Le nostre escursioni alla scoperta del territorio

Ddieri di Baulì

Escursioni
Data: 25 Settembre 2016 07:45 - 17:00

Luogo: Palazzolo Acreide

14324239 672402472918377 4914397452400452 o1
"Un’isola di verde, un breve paradiso incontaminato nel cuore degli Iblei, una cangiante ferita attraverso la dura pelle di roccia bianca dei calcari palazzolesi, questa in sintesi la Cava di Baulì. Un luogo quasi del tutto dimenticato già nelle più lontane epoche e poi riscoperto da qualche rifugiato negli ultimi secoli; questo angolo di Sicilia ha convissuto con i suoi più antichi silenzi senza mai essere sfiorato dall’incedere maldestro della modernità."
E' all'interno di questa cava che si trovano alcuni dei complessi rupestri tipici dell'altopiano ibleo: i Ddieri.Termine di derivazione araba utilizzato per indicare una tipologia di abitazioni scavate nella roccia calacarea, queste abitazioni realizzate nell'area iblea fra il IV-VI sec. d.C., in alcuni casi raggiungono la dimensione di un piccolo villaggio. Il sistema di ddieri presenti all'interno della cava è formato da due complessi: il ddiere piccolo e  il ddiere grande. Probabilmente della stessa derivazione araba, è il nome con in quale si indica la cava e il feudo che la ingloba, Baulì, forse dall'unione dei due termini Bu-Alì, "figlio di Alì" a da Abu Alì "padre di Alì".                                                                                                                                                                                                                                
Il percorso da seguire all'interno della cava è tutt'altro che semplice, una fitta e intricata vegetazione armata di spine formata da rovi (rubus ulmifolius)  e salsapariglia (smilax aspera) sicuramente vi lasceranno qualche spiacevole ricordo,  comunque ampiamente ripagato dalla visione che si aprirà ai vostri occhi. Un percorso che, se mi è consentita la licenza, in alcuni casi potrebbe richiamare certi film d'avventura di hollywoodiana memoria.
 
 

PROGRAMMA                                                                                                                              14310445 672402552918369 8557550891594207456 o

ore 7:45  a Giarre in Piazza Carmine;
ore 8.00 – partenza;
ore 09.30/15.00 escursione;
ore 17.00 circa – rientro a Giarre
 

Pranzo al sacco

 

Attrezzatura consigliata:

scarpe da trekking, pantaloni lunghi e camicia o maglietta a maniche lunghe, berretto, K-way, giubbino, macchina fotografica.

 

Per prenotazioni, contributo alle spese, informazioni sull’escursione

telefonare a:

Salvo Quattrocchi 335 7671970                                                                                        
Salvo Grasso 329 9783071

 
Escursione a numero chiuso: max 30 persone
 

Livello di difficoltà: elevato

 

 

Telefono
3357671970
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito internet

 

Altre date


  • 25 Settembre 2016 07:45 - 17:00

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Powered by iCagenda

Prossimi Appuntamenti