WWF logo

 

clima190

 

clima190

 

1.190

 

WWF EDUCAZIONE AMBIENTALE EVENTI E MANIFESTAZIONI ESCURSIONI

Le ultime notizie a portata di CLICK

 

 Conoscere l'ambiente in cui viviamo  Glie eventi più importanti a cui partecipare  Le nostre escursioni alla scoperta del territorio

RNO Oasi del Simeto

Oasi del Simeto

domenica - 20 gennaio 2008

Escursione in automobile

Il territorio delimitato come riserva naturale orientata Oasi del Simeto è ciò che rimane di un antico e vasto ecositema palustre che si estendeva a sud della città di Catania e che comprendeva diverse zone umide. Gli ambienti sopravvissuti all'antropizzazione di quest'area e ricadenti nella riserva sono: il lago Gornalunga, formato dall'omonimo affluente del Simeto; il lago Gurnazza, arginato dalle dune costiere; le Salatelle, vasti acquitrini salmastri, formatasi lungo la zona costiera; la nuova foce ritagliata dopo la grande alluvione del 1951 e attraversata dal Ponte Primosole e la vecchia asta fociale, a forma di falce, ora  isolata ed alimentata dai canali Buttaceto ed Jungetto. Lungo la foce è presente una ricca vegetazione, composta sia da piccoli arbusti a foglia succulenta come la Salicornia fruticosa, la Suaeda marittima, l'Atriplice portulacoide e il Limonio comune e sia da piccole piante che attecchiscono lungo il litorale sabbioso come la Santolina, la Gramigna delle spiagge, lo Sparto pungente, il Mirto, il Fiordaliso delle spiagge e il Giglio delle spiagge. Numerosi sono gli uccelli che, durante la migrazione, sostano alla foce: airone cenerino, airone bianco, airone rosso, pittima, pittima reale, mignattaio, chiurlo, beccaccia di mare, nitticore e cavaliere d'Italia sono le specie più rappresentative. Altrettanto numerose sono gli uccelli stanziali. Nelle zone palustri sono molto comuni la gallinella d'acqua e la folaga. Tra la vegetazione riparia nidificano la calandrella, l'usignolo di fiume, la cannaiola, il pendolino, il fratino e il fanello. Gli unici rapaci nidificanti nella riserva sono il gheppio e il barbagianni. Oltre che dagli uccelli, il patrimonio faunistico della riserva è rappresentato da tartarughe d'acqua dolce, serpenti vari, volpi, donnole e conigli selvatici.

Escursione per tutti

Attrezzatura consigliata:  scarpe trekking,  abbigliamento consono alla stagione,  macchina fotografica,  binocolo,  k-way o giacca  a vento.

Vedi pure: PROGRAMMA RNO Oasi del Simeto

Galleria FOTOGRAFICA

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter! E' gratuita.
Privacy e Termini di Utilizzo
Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle nostre escursioni e sui nostri eventi.

Prossimi Appuntamenti